La forza della preghiera
Gesų č la porta La scala che porta al Paradiso
Preghiere

Un giorno Gesù si trovava in un luogo a pregare e quando ebbe finito uno dei discepoli gli disse: "Signore, insegnaci a pregare, come anche Giovanni ha insegnato ai suoi discepoli". (Lc 11,1-4).
Voi dunque pregate così:

Gesų insegna la preghiera Padre nostro

Padre nostro che sei nei cieli,
sia santificato il tuo nome;
venga il tuo regno;
sia fatta la tua volontà,
come in cielo così in terra.
Dacci oggi il nostro pane quotidiano,
e rimetti a noi i nostri debiti
come noi li rimettiamo
ai nostri debitori,
e non ci indurre in tentazione,
ma liberaci dal male.
(Mt 6,9-13)

 

Padre celeste, tu ci hai invitato a presentarti i nostri bisogni.
E ci hai promesso che avresti ascoltato le nostre preghiere
e le avresti esaudite, perché ci ami.
Aiutami a pregare con fede e pazienza, fidandomi di te
e seguendoti dovunque tu decida di condurmi.
Per amore di Gesù Cristo. Amen.

Dio nostro Padre, tu conosci il mio cuore, tu penetri i miei pensieri,
tu sai quanto la mia fede a volte sia fragile.
Ora che mi accingo a pregare, riscalda il mio cuore,
guida i miei pensieri e rafforza la mia fede, nel nome di Gesù Cristo. Amen.

Visita, o Signore, te ne preghiamo, questa abitazione
ed allontana da essa ogni insidia del nemico;
vi abitino i tuoi santi Angeli e ci custodiscano in pace.
La tua benedizione sia sempre su di noi.
Per Cristo, nostro Signore. Amen.

Concedi nella tua bontà, o Signore Dio,
che noi possiamo godere di una continua sanità
nello spirito e nel corpo:
e che, per l'intercessione in cielo
della Beata Maria sempre Vergine,
siamo liberati dalle afflizioni della vita presente
e giungiamo a godere la beatitudine eterna.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

Per gli infermi

O Dio onnipotente ed eterno,
salute eterna dei credenti,
ascolta la nostra preghiera per i tuoi servi infermi,
in favore dei quali imploriamo l'aiuto della tua misericordia,
affinché, riavuta la sanità, possano venire nella tua Chiesa
a sciogliere l'inno di ringraziamento.
O Dio, ai cui cenni decorrono i momenti della nostra vita,
accogli propizio le preghiere dei tuoi servi,
per i quali malati imploriamo la tua misericordia,
affinché, come abbiamo temuto per il loro pericolo,
ci rallegriamo della loro salute.
Per i meriti di Gesù Cristo nostro Signore. Amen.

All'inizio della giornata

Ti benedico, o Padre, all'inizio di questo nuovo giorno.
Accogli la mia lode e il mio grazie per il dono della vita e della fede.
Con la forza del tuo Spirito guida i miei progetti e le mie azioni:
fa' che siano secondo la tua volontà.
Liberami dallo scoraggiamento davanti alle difficoltà e da ogni male.
Rendimi attento alle esigenze degli altri.
Proteggi con il tuo amore la mia famiglia.
Così sia.

Alla fine della giornata

Ti benedico, o Padre, al termine di questo giorno.
Accogli la mia lode e il mio grazie per tutti i tuoi doni.
Perdona ogni mio peccato:
perché non sempre ho ascoltato la voce del tuo Spirito,
non ho saputo riconoscere il Cristo nei fratelli che ho incontrato.
Custodiscimi durante il riposo:
allontana da me ogni male
e donami di risvegliarmi con gioia al nuovo giorno.
Proteggi tutti i tuoi figli ovunque dispersi. Amen.

Signore, al termine di un altro giorno
ti consegno la mia storia:
le mie afflizioni e le mie gioie,
i miei dubbi e le mie certezze,
lo sconforto e le delusioni.
Ti ringrazio per l'aiuto
e il bene ricevuto:
la pazienza delle cose irrisolte,
la serenità nelle emergenze,
la calma negli imprevisti.
Non abbandonare chi è solo,
allevia le sofferenze
di chi è stremato,
solleva chi è depresso e sfiduciato,
sorreggi chi vacilla nella fede.
(A. Pangrazzi)