La forza della preghiera
Dio ci invita a pregare
Chiedere in ogni necessitÓ

OGNI PROBLEMA INTERESSA DIO

PregareGesù non ha insegnato che per alcuni problemi e difficoltà possiamo pregare e per "altri no".
Gesù ha espressamente e ripetutamente insegnato che per qualunque problema possiamo pregare Dio: ed Egli risponderà:
Tutto quello che domandate nella preghiera abbiate fede di averlo (già) ottenuto e vi sarà accordato. (Mc 11,24)
Se due di voi .. si accorderanno per domandare qualunque cosa il Padre mio ve la concederà (Mt 18,19)
Qualunque cosa chiederete nel nome mio la farò, perché il Padre sia glorificato nel Figlio (Gv 14,13)
Se rimanete in me e le mie parole rimangono in voi chiedete quel che volete e vi sarà dato (Gv 15,7)
Tutto quello che chiederete con fede nella preghiera lo otterrete (Mt 21,22).
Non si può negare che sono sconcertanti queste promesse di Cristo: non si può mettere limiti alla potenza della preghiera.
Noi saremmo tentati di limitare l'ambito della preghiera alle cose spirituali, ma Cristo non la pensa affatto così.


Uccellini"Cinque passeri non si vendono forse per due soldi? Eppure nemmeno uno di essi è dimenticato davanti a Dio.
Anche i capelli del vostro capo sono tutti contati. Non temete, voi valete più di molti passeri". (Lc 12,6-7).
Secondo Gesù, Dio entra nei più piccoli dettagli della nostra esistenza: conta i capelli del capo!
Gigli dei campi"Guardate i gigli del campo. Se Dio veste così l'erba del campo che oggi c'è e domani si getta nel fuoco quanto più voi, gente di poca fede" (Lc 12,28).
Gesù aggiunge: Dio si interessa tanto del giglio che vale niente! Vi immaginate la cura che ha di voi?
"Vi dico: per la vostra vita non affannatevi di quello che mangerete o berrete, e neanche per il vostro corpo di quel che indosserete" (Mt 7,25).
"non state con l'animo in ansia: di tutte queste cose si preoccupa la gente del mondo, ma il Padre vostro sa che ne avete bisogno" (Lc 12,29).
Non affannarsi! Non stare in ansia! Dio è padre e ci è vicino in ogni piccola necessità.
"Quale padre tra voi se il figlio gli chiede un pane gli darà una pietra? O se gli chiede un pesce gli darà una serpe? O se gli chiede un uovo gli darà uno scorpione?" (Lc 11,11).
Gesù insinua: volete forse pensare che Dio sia meno di un buon papà?
"Chiedete e vi sarà dato!" (Lc 11,9).
Sì, sperimentiamo la vicinanza di Dio. E allora capiremo anche la profondità della pedagogia di Cristo: Gesù vuole esercitarci nella fede, svegliarci alla fede, farci crescere nella fede.
La preghiera fiduciosa è il polmone che fa respirare la fede: ci fa vivere accanto a Dio e fa vivere Dio accanto a noi.
La preghiera fiduciosa a Dio per tutte le nostre necessità e preoccupazioni fa proprio questo, fa entrare la religione nei meandri della nostra vita, la fa passare dal teorico al pratico e ci dà sicurezza e felicità.
E' per risolvere i problemi fondamentali dell'uomo che Gesù ci ha insegnato a pregare.